Venice Cube

rivista online italiana

Cosa sapere prima di acquistare una macchina da caffè manuale?

Un caffè come quello del bar, direttamente a casa nostra: da oggi è possibile averlo, grazie al supporto di una macchina da caffè manuale. Questi apparecchi hanno una resa meravigliosa, e ci consentono di gustare un ottimo espresso senza abbandonare le mura domestiche.

Queste macchine si riconoscono molto facilmente. Somigliano infatti a quelle che troviamo al bar, ma sono più piccole nelle dimensioni e compatte. Sono dotate di un braccetto, dove verrà inserito il caffè macinato e pressato, e un pannarello per montare il latte e preparare deliziosi cappuccini. Nonostante oggi siano molto più diffuse le macchine a capsule automatiche, solo acquistando una macchina del genere potremo dire di gustare un vero e proprio espresso doc.

Sul mercato sono disponibili numerosi modelli molto diversi tra loro, che presentano le più disparate caratteristiche, al fine di soddisfare ogni tipo di esigenza del cliente. Un ruolo fondamentale per una buona riuscita del caffè è da attribuirsi alla qualità dei materiali di costruzione.

Il loro funzionamento è abbastanza semplice: per prima cosa al momento dell’accensione il serbatoio – in cui è presente l’acqua – si scalda, portando il liquido a temperatura. Nel frattempo potremo inserire la polvere di caffè nell’apposito braccetto, che poi andremo a posizionare sotto la pressa al fine di garantire un risultato migliore. In seguito andremo a inserire il braccio nell’apposito spazio, e a questo punto ci basterà azionare la macchina e aspettare qualche secondo prima che cadano le prime gocce di caffè nella tazzina. La bevanda è pronta, e se vogliamo possiamo macchiarla con del latte caldo schiumoso e compatto, montato con l’apposito braccio da cui esce il vapore.

Caratteristiche, parametri e ulteriori informazioni su questi apparecchi così perfetti – ma allo stesso tempo per molti misteriosi – si possono reperire sull’articolo di top3elettrodomestici.it sulle macchine da caffè manuali.

L’espresso ottenuto con questa metodologia è decisamente cremoso, dal gusto intenso e tondo, proprio come un vero caffè dovrebbe essere. Sebbene quindi tale macchina sia più ingombrante – e spesso più costosa – di un modello automatico, i veri intenditori la preferiscono a ogni altro tipo di macchina per caffè. Non possiamo dargli contro, se teniamo conto del prodotto finale che andremo a gustare!