Venice Cube

rivista online italiana

Idropulsore, come igienizza denti e bocca

Se c’è un nemico giurato dei denti lavati male questi è l’idropulsore, l’innovativo strumento per una perfetta igiene orale. Grazie al potente getto d’acqua che sprigiona dai suoi ugelli, l’idropulsore riesce a pulire i denti in profondità e negli interstizi, liberandoli da ogni residui di cibo che s’infila fra dente e dente o fra dente e gengiva. Non sempre lo spazzolino riesce nell’impresa, neanche quello elettrico a volte, mentre questo nuovo mezzo di pulizia dentale spazza via ogni traccia di cibo, l’unico consiglio è non imprimere una pressione eccessiva che potrebbe danneggiare la tenuta delle gengive, il cavo orale e lo smalto dei denti, quanto basta per una pulizia approfondita, come dal dentista.

Per spazzare via altri eventuali agenti portatori di infezioni e rischio di carie, si utilizza l’idropulsore indirizzando il beccuccio sui denti e si spruzza la miscela di acqua e collutorio, senza insistere a lungo, ma agendo con la massima delicatezza. Un getto troppo potente potrebbe far sanguinare le gengive, causandone il fenomeno ritrattivo che conosciamo e che potrebbe provocare patologie come la piorrea fino alla perdita del dente sano. Il segreto per avere denti e gengive sani è assicurare una pulizia costante, ma non invasiva. Per aiutarci in questo esistono modelli innovativi di idropulsori, come si può ben vedere su www.sceltaidropulsore.it, che massaggiano denti e gengive come se li accarezzassero delicatamente.

 Grazie a questi specifici massaggi gengivali azionati da un tasto presente sull’idropulsore, il getto idrico sarà sostituito da uno spruzzo più ‘soft’ a beneficio di denti e gengive. Se l’acquisto dell’idropulsore è una prima volta non si saprà bene cosa scegliere, meglio se consigliati dal farmacista di fiducia o dal proprio dentista. In genere, i fattori da prendere maggiormente in considerazione all’atto dell’acquisto sono il serbatoio, che dev’essere sufficientemente capiente per non doverlo riempire di volta in volta, sospendendo il trattamento, e la potenza dell’apparecchio, che nei modelli più affidabili è regolabile e dotata di funzione massaggiante. Data la diffusione di infezioni infiammatorie che minano la salute delle gengive questa opzione del massaggio gengivale, costituito da una leggera doccia idrica che ristora le gengive, è fra i requisiti più richiesti quando si acquista un idropulsore.