Venice Cube

rivista online italiana

Stili di arredamento classico e moderno insieme

Uno degli arredamenti che crea maggiormente un senso di accoglienza e di conforto è senza dubbio il mix che si può creare tra arredamento classico e arredamento moderno. Tali stili, infatti, sebbene siano molto diversi tra di loro (e per questo non troppo semplici da abbinare), nel momento in cui raggiungono un giusto compromesso sono in grado di regalare ad una casa unicità e confort. Su arredamentiroma.net potete trovare alcuni esempi di arredamenti classici e moderni insieme.

Tuttavia tale contrasto tra i due stili deve essere creato in maniera corretta, per fare in modo che non risulti esagerato o poco piacevole alla vista. Lo stile classico, infatti, si propone con dei particolari complementi di arredo principalmente in legno scuro oppure con dei dettagli in ferro battuto (o alcune volte con entrambe le opzioni presenti), mentre lo stile moderno è perlopiù caratterizzato da un abbinamento tra metallo e vernice lucida.

Come abbinare al meglio l’arredamento classico e moderno

Non è possibile dare consigli precisi per poter mischiare in maniera idonea due stili contrapposti tra di loro. Tuttavia, per poter creare un giusto abbinamento tra questi due stili occorre, innanzitutto, decidere quale dovrà essere lo stile predominante: questo perché il mix deve essere preciso e creato seguendo gusto e attenzione.

Mai arredare a metà inserendo un po’ di uno stile e un po’ di un altro senza farne emergere uno, in quanto l’impressione sarebbe quella di essere andati totalmente a caso.Alcuni elementi dallo stile minimalista, inoltre, si abbinano alla perfezione ad accostamenti di questo tipo. Un esempio potrebbe essere quello dei quadri, oppure delle poltrone o dei tavolini.

E’ inoltre particolarmente consigliata la scelta minuziosa delle forme, in maniera tale che l’abbinamento creato possa essere il più possibile omogeneo ed idoneo. Nel momento in cui si ha una casa arredata prevalentemente con uno stile moderno, per poter operare tale mix basterà inserire oggetti classici dal tocco elegante e raffinato, purché questi non siano troppi: possono, ad esempio, essere una credenza antica, un tavolino o un pendolo ottocentesco.

Se, invece, lo stile che predomina nella casa è perlopiù classico o comunque antico, è utile scegliere alcuni oggetti moderni e dal design minimal ed innovativo. Infine, un altro punto importante è il fare in modo che, prima di inserire in un ambiente un qualcosa dallo stile opposto a quello già presente, si posi la propria attenzione alla forma e ai colori dei mobili. Per capire se forme e colori si abbinano l’un l’altro basta semplicemente optare per linee geometriche e sfumature di colore il più possibile simili tra di loro.